Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK

Vetrina della giovane danza d'autore

La Vetrina della giovane danza d'autore è la prima azione del Network Anticorpi XL e ha luogo ogni anno a settembre all'interno del Festival Ammutinamenti di Ravenna. Unica azione alla quale aderiscono tutti i membri della Rete, nasce da un’attenta ricognizione dei partner regionali nei rispettivi territori ed è volta a mappare e supportare le nuove generazioni di autori e autrici della danza contemporanea e di ricerca.
Un lavoro di scouting che offre ai giovani autori/autrici/ formazioni, collettivi, compagnie-gruppi italiani attivi da meno di cinque anni, selezionati con bando annuale dalla commissione artistica composta dai partner del Network, una preziosa occasione di condivisione, confronto e incontro con il pubblico, con operatori e operatrici, critici di diverse generazioni e con artisti e artiste. Da più di vent’anni si pone infatti come strumento concreto per promuovere la danza d'autore italiana di recente formazione e la sua mobilità ed evidenziare forme di danza generate da un forte stimolo personale alla ricerca.

Per l’edizione 2021, in uno scenario in costante mutamento e ridefinizione, il Network Anticorpi XL con rinnovato impegno e interesse nel porre attenzione all’ascolto dei temi e delle istanze attuali, intende continuare il suo operato con l’obiettivo di offrire un sempre più ampio ventaglio di opportunità e garantire maggiore supporto a giovani artisti e artiste, riallineandolo alle più odierne necessità.
Per questo la Vetrina della giovane danza d’autore diventa “eXtra” e amplia il proprio programma d'azione offrendo non solo un momento significativo di spettacolo attraverso il quale poter condividere il proprio progetto artistico, ma anche un percorso di accompagnamento finalizzato alla conoscenza degli elementi che compongono il sistema italiano, in preparazione della Vetrina che quest’anno si svolgerà straordinariamente a ottobre.
La Vetrina della giovane danza d’autoreeXtra prevede infatti un ciclo di incontri online con professionisti e professioniste del settore nei quali saranno condivisi con autori e autrici selezionati strumenti e nozioni utili a orientarsi e districarsi tra gli aspetti amministrativi, organizzativo-gestionali e tecnici della produzione e della circuitazione, un tempo e uno spazio a loro dedicato per affrontare al meglio la partecipazione alla Vetrina e che possa nutrire il loro percorso autoriale futuro.
Nella seconda fase del programma, autori e autrici saranno invece ospitati a Ravenna per l’intera durata della Vetrina della giovane danza d’autore, una “tre-giorni” di spettacolo durante la quale presenteranno la propria creazione, apice conclusivo del percorso, e avranno la possibilità di entrare in dialogo con artisti, artiste, operatori e operatrici grazie a momenti e spazi di incontro, confronto e condivisione, avviando o consolidando così la relazione con la comunità dello spettacolo dal vivo.

Info e coordinamento:
Cantieri Danza | Christel Grillo

Nuove Traiettorie XL

Nuove Traiettorie XL è un percorso formativo che si rivolge a giovani autrici e autori agli esordi del loro percorso autoriale selezionati dai propri referenti regionali - partner del Network - tra i candidati e le candidate al bando della Vetrina della giovane danza d'autore che si distinguono per il loro potenziale creativo.
L’azione si concretizza nell’offerta di borse di studio per la partecipazione a un programma di incontri teorici, pratici e a momenti di confronto e scambio con docenti, tutor, artisti e artiste finalizzati alla comprensione delle dinamiche complesse del sistema danza, vagliando tutti gli aspetti della creazione, dalla drammaturgia alla comunicazione e diffusione, e volti a stimolare riflessioni e analisi sull'atto creativo, al fine di supportare la crescita personale e artistica dei/delle partecipanti.

Fino all’edizione 2019 il progetto si è sviluppato ogni anno a settembre, durante le giornate del Festival Ammutinamenti di Ravenna; per dieci giorni autori e autrici partecipanti, sotto la guida dei tutor Massimo Carosi, direttore artistico del Festival Danza Urbana di Bologna, e Paolo Brancalion, coordinatore dei progetti de L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino e di affermati/e esperti/e del settore, hanno seguito un fitto programma di lezioni unite alla visione critica dei lavori presentati alla Vetrina della giovane danza d’autore.
L’emergenza sanitaria che tuttora stiamo attraversando e le relative disposizioni attuate per contrastare la diffusione del Covid-19, hanno portato a ripensare all'azione e a rimodularla, cambiandone il formato. Dall’edizione 2020 Nuove Traiettorie prevede una parte di formazione teorica online e un periodo in presenza a Ravenna, durante le giornate della Vetrina della giovane danza d’autore; per l’annualità 2021 è prevista un’ulteriore residenza formativa presso L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino, successiva all’appuntamento ravennate.

Dal 2016 ha inoltre preso vita Nuove Traiettorie_PRO, una “raccolta” di proposte formative e ulteriori occasioni di incontro e scambio offerte dai partner della Rete, successive alle tappe in presenza di Ravenna e di Mondaino. Al gruppo di autori e autrici selezionati per l'azione vengono così offerte altre opportunità formative, con l’intento di ampliare il loro percorso e metterli in relazione attraverso altri momenti di confronto e condivisione.

Le borse di studio offerte per il percorso si intendono sotto forma di strumenti formativi, docenze, incontri e sono comprensive della copertura dei costi di vitto e alloggio per le tappe in presenza di Ravenna, Mondaino, Nuove Traiettorie_PRO, e di un gettone di compartecipazione alle spese viaggio.


Info e coordinamento: 
Cantieri Danza | Francesca Serena Casadio 

CollaborAction XL

CollaborAction XL seleziona e sostiene la creazione di un coreografo o una coreografa emergente che si distingue nel panorama nazionale degli ultimi anni per la qualità artistica del proprio percorso autoriale.
Oltre a un importante sostegno economico da investire nel nuovo progetto coreografico, al/alla coreografo/a selezionato/a vengono offerti diversi strumenti di supporto allo sviluppo della creazione quali residenze creative che prevedono non solo la messa a disposizione di spazi prove, ma anche momenti di feedback da parte di operatori e operatrici e di un accompagnamento durante le diverse fasi di ricerca, allestimento e prove, e la realizzazione di una tournée nazionale dello spettacolo presso le rassegne, i festival e le stagioni dei partner aderenti all’azione.
CollaborAction XL permette così ad artisti e artiste di consolidare il loro percorso autoriale, attraverso un supporto economico e occasioni di visibilità a livello nazionale.

 
Info e coordinamento:
Cantieri Danza | Natalia Casorati

Danza Urbana XL

Danza Urbana XL offre uno spazio di programmazione e visibilità alle creazioni di coreografi e coreografe che avvertono l’urgenza di indagare le forme dello spettacolo al di fuori delle convenzioni teatrali, degli spazi deputati, e intendono estendere la fruizione della danza a un’audience più ampia, immergendosi nei luoghi della quotidianità, negli spazi pubblici e, più in generale, nel paesaggio urbano.
Danza Urbana XL promuove pertanto la diffusione di creazioni concepite per spazi e formati non-teatrali, di autori e autrici italiani selezionati con bando annuale dalla commissione artistica composta dai partner del Network che aderiscono all’azione, attraverso lo scambio di informazioni, la condivisione di proposte e la composizione di un programma di circuitazione nei loro festival, rassegne e stagioni.
Attraverso collaborazioni internazionali, l’azione si propone inoltre di stimolare la promozione e la mobilità all’estero delle creazioni di danza urbana di artisti e artiste italiani.  


Info e coordinamento:
Associazione Danza Urbana Massimo Carosi

ResiDance XL

ResiDance XL è l’azione dedicata ai luoghi e ai progetti di residenza per le creazioni coreografiche coordinata da L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino.
Per la scena del presente e gli sguardi verso il futuro, sostiene la ricerca di coreografi e coreografe, danzatori e danzatrici che desiderano vivere le residenze per riflettere e agire sui processi di creazione e produzione di nuove opere contemporanee, nelle relazioni fra artisti e artiste, operatori e operatrici, critici, pubblico e comunità di riferimento. Tempi e luoghi di sperimentazione, per tracciare una mappa di laboratori del contemporaneo che permettano agli artisti di lavorare al proprio interno e allo stesso tempo di confrontarsi con altri sguardi d’autore, divergenti, delle scene d’arte e delle vite quotidiane, fra stanzialità e nomadismo, vocazioni e necessità, vie maestre e strade di periferia.
L'azione garantisce un minimo di due periodi di residenza per ciascun autore/autrice da svolgere ognuno in una struttura diversa per incentivare l'attraversamento di luoghi e  il confronto con le diverse comunità di riferimento, evidenziando le caratteristiche e le qualità delle singole strutture di residenza e, contemporaneamente, il valore unitario delle differenze, necessario per immaginare e costruire nel tempo il mosaico delle esperienze: un progetto articolato di residenze coreografiche e di dialoghi tra maestri e nuove generazioni di danz’autori e danz'autrici.

Prove d'Autore XL

Prove d’Autore XL è l'azione che offre a giovani coreografi e coreografe emergenti della danza contemporanea italiana la possibilità di misurare le proprie capacità autoriali confrontandosi con l’ideazione e la scrittura coreografica per ensemble di giovani danzatori e danzatrici di formazione accademica, al fine di mettere in connessione linguaggi coreutici diversi.
Ad ogni coreografo/a selezionato/a viene offerto un periodo di residenza presso prestigiose compagnie italiane con lo scopo di creare una breve coreografia che potrà divenire l'elemento di partenza per una o più coproduzioni tra soggetti interessati alla produzione.
Gli esiti finali delle residenze sono raccolti in forma di sharing all'interno del Festival Ammutinamenti di Ravenna.
La fertile sinergia che si è creata negli anni tra Cristina Bozzolini, Direttrice della Scuola del Balletto di Toscana, e la direzione del Balletto di Roma, permette all’azione un accompagnamento e una cura dedicata. Dal 2018, inoltre, l'azione si arricchisce della collaborazione con MM Contemporary Dance Company di Reggio Emilia diretta dal coreografo Michele Merola.
 

Info e coordinamento:
Cantieri Danza | Giulia Melandri

CollaborAction kids

L'azione a cadenza biennale, nasce nel 2018 con l'obiettivo di offrire visibilità e attribuire maggiore importanza all’attività di danza rivolta al pubblico delle nuove generazioni e sostenere la conoscenza, l’atto creativo, la produzione e la circuitazione di spettacoli di danza per bambini e bambine e adolescenti.

Per la prima edizione è stato previsto un momento di studio, analisi e mappatura del contesto territoriale attraverso una call nazionale rivolta ad artisti e artiste e/o compagnie che avessero già ideato e portato in scena lavori rivolti al pubblico dei più piccoli. Artiste e artisti selezionati hanno avuto la possibilità di presentare la propria creazione nell’ambito di Y Generation Festival – I linguaggi della danza del partner Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento. Dopo aver visionato i lavori a Trento, i partner del Network Anticorpi XL che hanno attivato l’azione hanno deciso di sostenere economicamente la realizzazione in forma finita della creazione Oltremai di Lucrezia Maimone.

Per l’edizione 2020/2021 la Rete si è invece aperta alla ricognizione di produzioni dedicate al pubblico delle nuove generazioni grazie al monitoraggio avviato con il bando Vetrina della giovane danza d’autore 2020 - sezione KIDS. I partner aderenti all’azione hanno individuato la creazione BOB di Matteo Marchesi come lavoro da sostenere mediante differenziati strumenti di supporto e accompagnamento allo sviluppo del progetto rivolto al giovane pubblico. In accordo con l’autore, durante una prima fase saranno attivate delle attività laboratoriali con ragazzi e ragazze di età compresa tra gli 11 e i 14 anni, preziosi momenti di ricerca e studio per l’autore in cui indagare alcune tematiche afferenti la sua creazione da lui individuate, per proseguire il lavoro attraverso periodi di residenza artistica.
La continua evoluzione della situazione emergenziale dettata dal Covid-19 potrebbe comportare una rimodulazione degli strumenti messi in campo dai partner.


Info e coordinamento: 
Cantieri Danza | Christel Grillo 

CorpoGiochi XL

CorpoGiochi XL è un percorso formativo su più linee e che può essere declinato con modalità diverse per ogni territorio coinvolto, che si realizza nella sua modalità più completa da dodici anni nel territorio ravennate.
L’azione desidera formare giovani danz’autori e danza'autrici grazie al confronto diretto con bambini e bambine, ragazzi e ragazze (5-13 anni) e le loro famiglie, stimolando uno sviluppo alternativo nel percorso autoriale dell’artista. Attraverso i laboratori CorpoGiochi, i percorsi proposti ad artisti e artiste  possono assumere diversi formati ed essere definiti nelle modalità e nella durata anche in base alla necessità di ricerca dell’autore/autrice.
Momento fondamentale sono gli Assaggi di Danza d’Autore, nei quali all’ artista viene chiesto di mostrare al gruppo con il quale ha lavorato un “assaggio” della propria danza per poi avere un ritorno critico immediato, stimolando così processi di partecipazione sociale e culturale.
L’obiettivo è quello di offrire agli artisti coinvolti un percorso formativo per sperimentare nuove modalità artistiche attraverso il confronto diretto con le nuove generazioni, bambini e bambine, adolescenti e famiglie coinvolte, fornendo strumenti per l’acquisizione di competenze personali e artistiche utili allo sviluppo del proprio lavoro autoriale, in una ottica non autoreferenziale ma al contrario con una forte messa in relazione con il suo possibile pubblico di riferimento.
A livello generale il progetto mira ad ampliare la rete di artisti e artiste, territori e cittadini e cittadine coinvolti nel percorso, stimolando processi di collaborazione e partecipazione sociale e culturale, grazie anche all’ opportunità offerta ai partecipanti di esperire e conoscere le pratiche corporee di autori e autrici coinvolti attraverso momenti di public audience e di testimonianza diretta degli artisti.


Info e coordinamento:
Cantieri Danza | Francesca Serena Casadio

fine lista contenuti