Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
per visualizzare il video è necessario autorizzare l'uso dei cookie

Vetrina della Giovane Danza d'Autore XL

Venti anni di rivoluzione

Venti anni ci separano dalla prima edizione della Vetrina della Giovane Danza d’Autore.
Questa esperienza è iniziata alla metà degli anni Novanta, quando un gruppo di artisti ravennati avvertì l’urgenza di un rinnovamento culturale del sistema teatrale italiano per sottrarre la danza alla marginalità a cui l’assenza di opportunità per le giovani realtà artistiche la destinava.
Il gruppo fondò l’Associazione Cantieri e con pochissime risorse diede avvio nel 1996 alla Vetrina, la prima occasione di incontro fra artisti, operatori del settore e pubblico, per promuovere e supportare i giovani autori della danza contemporanea e di ricerca. Fu un’esperienza innovativa e rivoluzionaria per la scena italiana di quei tempi.
L’iniziativa seppe attrarre a sé un numero crescente di programmatori, sensibili alla sua traiettoria politica e culturale. La dimensione di rete divenne, così, il naturale sviluppo del progetto. Un cambiamento del sistema teatrale, infatti, non sarebbe potuto avvenire senza il coinvolgimento quanto più ampio di realtà culturali che programmano e promuovono la danza e condividono le necessità profonde che l’iniziativa porta con sé.
Dal 2007 la Vetrina della Giovane Danza d’Autore è la prima azione del Network Anticorpi XL, la rete dedicata alla giovane danza d’autore, che attualmente coinvolge 34 operatori di 15 Regioni.
Da questo primo tassello, Anticorpi XL ha sviluppato un mosaico di azioni tese a promuovere la relazione tra le formazioni artistiche nascenti e gli operatori del settore.

L’azione Vetrina si rivolge ai coreografi italiani attivi da meno di cinque anni e nasce da un’attenta ricognizione dei partner regionali del Network nei rispettivi territori. E’ un lavoro di scouting che offre ai giovani autori - selezionati con bando annuale da una commissione artistica composta da tutti i partner della rete - una preziosa occasione di confronto col pubblico, con numerosi operatori nazionali e internazionali, con critici di diverse generazioni e altri artisti.
La Vetrina supporta la mobilità degli artisti attraverso la rassegna itinerante ANTICORPI EXPLO, realizzata dagli operatori del Network per offrire una visibilità diffusa sul territorio nazionale.

La traiettoria tracciata in questi anni di attività ha contribuito a un cambio radicale di prospettiva nel sistema teatrale, favorendo il ricambio generazionale sulla scena e dando riconoscimento all’innovazione artistica. La Vetrina della Giovane Danza D’Autore ha permesso di far emergere la vitalità della danza italiana e dei nuovi autori, che si sono via via affermati sulla scena. La sua funzione è oggi più che mai essenziale e non potrà che crescere con la stessa ostinazione e vitalità mostrate in questi primi venti anni.



Info e coordinamento: Associazione Cantieri / Laura Curti 

CollaborAction XL

CollaborAction XL seleziona e sostiene la creazione di un giovane coreografo emergente che si è distinto nel panorama nazionale negli ultimi anni per la qualità artistica del suo percorso autoriale. Al coreografo selezionato viene offerto:

  • un importante sostegno economico da investire in una nuova creazione
  • alcune residenze creative che prevedono non solo la messa a disposizione di spazi prove, ma anche momenti di feedback da parte di operatori competenti capaci di un’osservazione critica e di un accompagnamento durante le diverse fasi di ricerca, allestimento e prove
  • la realizzazione di una tournée nazionale dello spettacolo presso rassegne, festival e stagioni dei partner aderenti a CollaborAction XL

Un’azione importante che permette ai giovani artisti di consolidare il loro percorso autoriale e di avere occasioni di visibilità a livello nazionale.
Un gesto che dimostra inoltre le capacità sinergiche di più soggetti per un’azione condivisa.

Info e coordinamento: Associazione Cantieri Natalia Casorati 




Nuove Traiettorie XL

Tra le candidature degli artisti che partecipano al bando Vetrina vengono individuati artisti la cui creazione viene ritenuta ancora immatura per poter prendere parte alla suddetta manifestazione, ma, riconoscendo il potenziale artistico del giovane autore che la propone, la commissione decide di offrirgli un percorso formativo che promuova la sua crescita personale e artistica. Nuove Traiettorie è, infatti, un’occasione di scambio e confronto con altre realtà affermate nel territorio italiano ed estero, con operatori e docenti che, durante i giorni del Festival Ammutinamenti, incontrano autori agli esordi della propria ricerca coreografica. Una commissione composta dai membri di Anticorpi XL definisce i docenti che ogni anno accompagnano il gruppo di corsisti e seleziona le attività che ritiene maggiormente formative. Sulla base di queste scelte si struttura un programma fitto di incontri, confronti, scambi di pratiche di allenamento corporeo fra i partecipanti, visioni di spettacoli, docenze, testimonianze volte a vagliare tutti gli aspetti della creazione: dalla drammaturgia alla comunicazione, dal linguaggio coreografico alle tecniche della danza. L’obiettivo è di innescare un inizio costruttivo e consapevole nel percorso autoriale dei giovani danzatori. 

Info e coordinamento: Associazione Cantieri / Francesca Serena Casadio 

ResiDance XL

ResiDance XL è la nuova azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’Autore, coordinata da L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino, dedicata ai luoghi e ai progetti di residenza per potenziare le creazioni coreografiche. Per la scena del presente e gli sguardi verso il futuro, ResiDance XL sostiene la ricerca di coreografi e danzatori che desiderano vivere le residenze per riflettere e agire sui processi di creazione e produzione di nuove opere contemporanee, nelle relazioni fra artisti, operatori, critici, pubblico e comunità di riferimento. Tempi e luoghi di sperimentazione, per tracciare una mappa di laboratori del contemporaneo che permettano agli artisti di lavorare al proprio interno e allo stesso tempo di confrontarsi con altri sguardi d’autore, divergenti, delle scene d’arte e delle vite quotidiane, fra stanzialità e nomadismo, vocazioni e necessità, vie maestre e strade di periferia. ResiDance XL si propone di evidenziare le caratteristiche e le qualità delle singole strutture di residenza e, contemporaneamente, il valore unitario delle differenze, necessario per immaginare e costruire nel tempo il mosaico delle esperienze: un progetto articolato di residenze coreografiche e di dialoghi tra maestri e nuove generazioni di danz’autori.



Info e coordinamento: L'Arboreto - Teatro Dimora di Mondaino / Paolo Brancalion 

Prove d’Autore XL

Prove d’autore XL è un progetto che offre a giovani coreografi emergenti della danza contemporanea italiana, la possibilità di misurare le proprie capacità autoriali confrontandosi con giovani danzatori di formazione accademica, mettendo in connessione linguaggi coreutici diversi. Ad ogni coreografo selezionato viene offerto un periodo di residenza di 10 giorni presso le compagnie Balletto di Toscana Junior diretta da Cristina Bozzolini, già partner del progetto dal 2014, e Balletto di Roma diretta da Roberto Casarotto, con un incremento del numero di giovani coreografi e danzatori coinvolti. Lo scopo del progetto è quello di creare una breve coreografia (15-20 minuti) con un cast di 6 danzatori; gli esiti finali delle residenze saranno raccolti in giornate di sharing. Per l’anno 2015 sono previste due residenze: 1 presso il Balletto di Toscana Junior nella prima metà dell'anno e una nel secondo semestre presso il Balletto di Roma. I coreografi che desiderano candidarsi al progetto verranno selezionati con un bando nel quale viene richiesto cv artistico e il progetto coreografico che intenderanno sviluppare con l'ensamble. Le coreografie potranno divenire l'elemento di partenza per una o più coproduzioni tra soggetti interessati alla produzione, siano essi le compagnie di balletto coinvolte o enti esterni.

Info e coordinamento: Associazione Cantieri / Giulia Melandri

Danza Urbana XL

L’azione Danza Urbana XL vuole offrire uno spazio di programmazione e visibilità alle creazioni di giovani coreografi, che avvertono l’urgenza di indagare le forme dello spettacolo al di fuori delle convenzioni teatrali, degli spazi deputati e intendono estendere la fruizione della danza a un’audience più ampia, immergendosi nei luoghi della quotidianità, negli spazi pubblici e - più in generale - nel paesaggio urbano.
Danza Urbana XL promuove, pertanto, la diffusione e la visibilità di creazioni concepite per spazi e formati non-teatrali, di giovani autori italiani e stranieri, nei festival, rassegne e stagioni aderenti al Network Anticorpi XL, attraverso lo scambio di informazioni, la condivisione di proposte e la composizione di un programma di circuitazione. Questa azione, attraverso collaborazioni internazionali, si propone, inoltre, di stimolare la promozione e la mobilità all’estero delle creazioni di danza urbana degli artisti italiani. L’azione è curata e coordinata da Massimo Carosi, direttore artistico del Festival Danza Urbana.


Info e coordinamento: Associazione Danza Urbana / Massimo Carosi

Corpogiochi XL

CorpoGiochi XL é un percorso formativo su più linee e che può essere declinato con modalità diverse per ogni territorio coinvolto, che si realizza nella sua modalità più completa da dodici anni nel territorio Ravennate.
L’azione desidera formare giovani danz’autori grazie al confronto diretto con bambini e ragazzi (5-13 anni) e le loro famiglie, stimolando uno sviluppo alternativo nel percorso autoriale dell’artista. Attraverso i laboratori CorpoGiochi, i percorsi proposti agli artisti possono assumere diversi formati ed essere definiti nelle modalità e nella durata anche in base alla necessità di ricerca dell’autore stesso. Momento fondamentale sono gli Assaggi di Danza d’Autore, nei quali all’ artista viene chiesto di mostrare al gruppo con il quale ha lavorato un “assaggio” della propria danza per poi avere un ritorno critico immediato, stimolando così processi di partecipazione sociale e culturale.
L’obiettivo è quello di offrire agli artisti coinvolti un percorso formativo per sperimentare nuove modalità artistiche attraverso il confronto diretto con le nuove generazioni: bambini, adolescenti e famiglie coinvolte fornendo strumenti per l’acquisizione di competenze personali ed artistiche utili allo sviluppo del proprio lavoro autoriale, in una ottica non autoreferenziale ma al contrario con una forte messa in relazione con il suo possibile pubblico di riferimento. A livello generale il progetto mira ad ampliare la rete di artisti, territori e cittadini coinvolti nel percorso, stimolando processi di collaborazione e partecipazione sociale e culturale, grazie anche all’ opportunità offerta ai partecipanti di esperire e conoscere le pratiche corporee degli autori coinvolti in modo diretto attraverso momenti di public audience e di testimonianza diretta degli artisti.


Info e coordinamento: Associazione Cantieri / Francesca Serena Casadio

Botteghe d'arte XL

Nei prossimi tre anni, L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino sarà anche la sede della Rete Anticorpi XL per definire nel tempo delle Botteghe d’arte per la conoscenza, la formazione professionale e la trasmissione del sapere per le nuove generazioni di coreografi e danzatori; officine residenziali dove ricercare le migliori condizioni possibili – attrezzi e maestri – per intraprendere diversi percorsi di accompagnamento critico necessari alla crescita professionale. Un mosaico di esperienze che permetteranno di comprendere le proprie potenzialità creative e di scegliere le strade maestre, le vie che hanno un cuore. All’interno della Botteghe d’arte XL si costruiranno differenti percorsi formativi che testimonieranno il panorama nazionale e internazionale degli stili, delle estetiche e delle etiche necessarie a determinare le scelte espressive dei giovani, con la speranza che i valori delle matrici – le fonti e le sorgenti del nutrimento – siano d’ispirazione per percorsi artistici originali e innovativi.

Info e coordinamento: L'Arboreto - Teatro dimora di Mondaino / Paolo Brancalion 

fine lista contenuti