Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
Ph. Fondazione Musica per Roma/Musacchio Ianniello Pasqualini

Gennaro Andrea Lauro

Sarajevo - La strage dell'uomo tranquillo

Vetrina 2018 - sezione OUT

Idea e creazione: Gennaro Lauro
Assistenza: Elisabetta Lauro
Disegno luci: Gaetano Corriere
Co-produzione: Sosta Palmizi (Italia)
Finalista del premio Equilibrio 2018
Sostenuto da: Impasse/Cie Greffe (Genève), Dansomètre (Lausanne), Lo Studio (Bellinzona), La Ménagerie de Verre (Paris)

 

“Un solo per non essere solo”. 


Ci ritroviamo immersi in una guerra senza nome né definizione. La attraversiamo e ne siamo attraversati, benché non sappiamo darle un nome. Eppure ci riguarda.
La nostra vita quotidiana è perlopiù piegata a una silenziosa allerta e circospezione: il nostro tempo di pace non è affatto pacifico, ma nervoso, isterico e diffidente.
Cos’è la guerra: è quel che accade al di fuori? nei giornali? nei campi di battaglia, nelle nostre case, in noi stessi? Quante sono le forme della guerra? O è piuttosto una sola e medesima cosa? È quanto accade fuori di noi ad avere un effetto sulla nostra maniera di essere, o è forse il contrario? 
Come individui siamo soli: professionalmente soli, emotivamente soli, fisicamente soli, socialmente soli (un ossimoro ormai reale).
Un dopoguerra, però, è forse possibile: una volta che il disastro dell’umanità è assodato e tutto è da ricostruire, potersi ritrovare, accanto e meno soli, in un concreto sforzo fisico, al di là delle solitudini e della paura, perché la paura stessa ha bisogno di un mondo. Come posso essere meno solo attraverso un solo? 
Non esiste uno spazio né un tempo ulteriore per essere umani. Il paradiso è una forma del momento presente. *** A volte mi trovi nella stanza a impazzire con gli spettri, perché mia madre mi ha detto di essere gentile con tutti. Eppure, non sono il Messia che ho pensato a lungo di essere, ma non è forse mio compito cercare comunque la verità? Non tutti ne verremo abbagliati. La luce esiste anche là dove non risplende. L’illusione dell’eclissi: siamo noi a nasconderci alla luce nascosta. Eppure, è con piacere, lo sai? che quella notte di fine estate sono morto a Sarajevo

- Puglia -

Gennaro Andrea Lauro

Nato nel 1982, dopo gli studi di Filosofia e Lingue Orientali, si è avvicinato alla danza e al teatro, lavorando dal 2013 per le compagnie Sosta Palmizi (“Sulla Felicità”) e Atacama (“Un bambino”), la compagnia svizzera Greffe (“Zaoum”), e collabo...

Barletta - Chiesa di S. Antonio

venerd́ 5 ottobre 2018

Serata in collaborazione con il Network Anticorpi XL

Vicenza - Palazzo Chiericati

marted́ 12 marzo 2019

PRIMA NAZIONALE 
serata in collaborazione con il Network Anticopri XL
Festival Danza in Rete

Senigallia (AN) - Rotonda a mare

venerd́ 22 marzo 2019

Serata Anticorpi eXplo - tracce di giovane danza d'autore

Milano - Spazio Fattoria c/o Fabbrica del Vapore

sabato 25 maggio 2019

serata Anticorpi eXpLo - tracce di giovane danza d'autore

fine lista contenuti